Problem solving

Provocare il cambiamento, efficientare i processi, risolvere i conflitti

Ci sono situazioni che è decisamente meglio impegnarsi ad analizzare e risolvere, selezionare il problema e trovare la soluzione, poiché lasciarle lì significa farle crescere e lasciarle espandere significherebbe far morire la tua Azienda: far spegnere l’iniziativa, la motivazione, la voglia di sperimentare cose innovative, e lo spirito di collaborazione.

Le situazioni critiche che ci troviamo ad affrontare sono resistenze interiori verso richieste di cambiamento, miglioramento di processi che implicano un diverso atteggiamento, rapporti interpersonali che generano conflitti, e così via...

E tu ne conosci certamente delle altre, vero?

 

"Quando si rimanda il raccolto, i frutti marciscono; ma quando si rimandano i problemi essi non cessano di crescere." (Paulo Coelho)


                                                                                                                                                       

Provocare il Cambiamento

La routine è la tomba della motivazione e nel continuare a fare le stesse cose si rischia di essere già indietro.

La soluzione è "Provocare il Cambiamento". Parlare in questi termini è già di per sé una provocazione, ovvero qualcosa che “provoca-azione”! Allora, da dove partire per pilotare questa azione di cambiamento? Il punto iniziale è definire "dove sei" (lo "stato attuale") e, successivamente, chiarire "dove vuoi arrivare" (lo "stato desiderato").

Individuati questi due punti la retta che li unisce indica il percorso del "come farlo". Ma come allenarci a percepire in tempo quanto accade inevitabilmente attorno e dentro l’Azienda? La strategia migliore è gestire il Cambiamento come una Sfida positiva. Avere un atteggiamento propositivo e proattivo, per ottenere qualcosa di diverso da prima. Allenare la tua mente all’incertezza. Imparare ad affrontare l’imprevisto, adattandoti continuamente al continuo mutamento del contesto.

Sei pronto, possiamo cominciare?

Efficientare i processi

Cosa vuol "efficientare i processi"? Significa avere un´Azienda che fa Profitto ed è Sostenibile, cioè destinata a durare...

Ti sveliamo un segreto: bisogna essere concentrati nel “far rendere al meglio” non solo i processi produttivi, ma anche quelli psicologici (mentali, decisionali, comunicativi, collaborativi) dei nostri Collaboratori. Vuol dire garantirsi che tutti in Azienda credano nell’importanza delle relazioni, per essere autentici, originali e soprattutto veloci nel trovare “idee di prodotto e di servizio” vincenti. Idee che rispondono alle esigenze del cliente, se non addirittura le anticipano.

Questo approccio integra e supporta l’indispensabile efficienza quantitativo-produttiva, che va mantenuta ad elevati livelli di standard. Alla fine, rendere efficienti i processi relazionali con i tuoi Collaboratori e tra questi e…i Colleghi, i Clienti, i Fornitori, i Partner, anche istituzionali, provoca come risultato un’Azienda che fa Profitto ed è Sostenibile!

Esattamente quello che vuoi anche tu, vero?

Risolvere i conflitti

Ti ritieni una persona che il conflitto preferisce evitarlo o gestirlo? Se preferisci evitarlo allora correrai per fuggire, perché i conflitti ti seguiranno sempre. Se ritieni invece che vada gestito, allora compra un buon paio di scarpe comode (l’allenamento è già incominciato!) e preparati a correre lo stesso, ma questa volta verso un risultato!

Il conflitto nasce quando sono presenti due forze contrastanti rispetto ad un obiettivo. Quando emerge uno scontro tra ciò che una persona, o un gruppo, desidera, ed un motivo (interiore, interpersonale o sociale) che gli di realizzare il suo desiderio. Detto semplicemente il "Sistema" (cioè la Persona, l´Azienda, ...) entra in uno stato di crisi. E´ attraverso la gestione di questa crisi che otterrai il risultato. Ti darai l’opportunità di risolvere un’incoerenza. Di risanare le relazioni e di liberare energia costruttiva. Sentirsi bene e avere successo saranno gli effetti di questa benefica corsa!

Bello, eh?