La Leadership individuale per vincere le battaglie!

Ilaria Cernigoi - Coaching & Leadership

Io sono convita, e non credo di essere la sola che la vita di ognuno sia ricca di occasioni tra cui scegliere, delle quali alcune portano vantaggi altre no. E, visto che il tempo  che ci è dato di vivere in questa vita ha un termine, anche se non lo conosciamo, passare gran parte della propria esistenza a lottare per battaglie che non portano contributi positivi non è proprio la cosa ottimale da fare. Non ti pare?

Nella vita ti capiterà molte volte di discutere e lottare per le cose in cui credi. Molti uomini sono morti per portare avanti i propri ideali. Ma il problema è che molte persone lottano per tutto, trasformando la propria esistenza in una battaglia continua, su cose anche di poco conto.

Tutto ciò porta a vivere in un continuo stato di frustrazione e si rischia di perdere di vista ciò che è veramente importante.

Anche un minimo dissenso o disguido può diventare un problema gigantesco se il tuo obiettivo nella vita è che le cose girino sempre a tuo favore… e visto che ciò è praticamente impossibile, questa è la strada più rapida per sentirsi costantemente frustrati ed infelici.

Penso che tu l’abbia già compreso, ma te lo voglio rammentare: nella tua vita ci sarà sempre qualcuno che la pensa in maniera diversa da te e ci saranno sempre delle cose che non funzionano!

Se lotti contro questo principio di vita rischi di passare gran parte del tuo tempo a combattere battaglie perdute… un po’ come  Don Chisciotte con i mulini a vento… uno spreco di tempo e di energia!

Nella nostra vita si susseguono momenti che ci soddisfano ed altri meno. L’importante è apprendere, anche da quelli negativi, gli insegnamenti per migliorarci e continuare a crescere.

Il mio consiglio perciò è quello di decidere consapevolmente che battaglia vale la pena combattere e qual è meglio lasciar perdere.

È proprio così importante per te dimostrare che tu hai ragione e l’altro torto? La tua preferenza per un tipo di musica, o per un film, è proprio qualcosa per cui vada la pena litigare? Il fatto che il figlio del tuo vicino lasci la bicicletta in un posto diverso da quello previsto ha scopo di diventare argomento di discussione a tavola con la tua famiglia? Per non entrare nelle discussioni sullo sport dove tanti, anche quelli che un campo od una palestra non l’hanno mai vista, diventano, a parole, dei grandi esperti sportivi. Questi sono tante volte gli argomenti su cui la gente spesso discute e litiga… Ma ne vale la pena veramente? Vale cioè la pena arrabbiarsi con qualcuno per quello che fa o non fa o per come vanno le cose?

Hai mai notato che quando punti il dito contro qualcuno ne stai puntando ben tre verso di te?  E questo cosa ti suggerisce?

Considerato che, l’essere arrabbiati per qualcosa o con qualcuno, ci allontana dalla serenità, senza la quale facciamo più fatica a

concentrarci sulle cose fondamentali, alla fine ne vale la pena? Direi proprio di no! Rischiamo solamente di perdere di vista le cose per cui è giusto ed importante  investire il nostro tempo e la nostra energia.  

Quindi, da Mental Coach, ti voglio dare ora due tecniche veloci, che ti possono aiutare a riflettere per scegliere le battaglie per cui vale realmente la pena combattere ed a riconquistare la tua serenità:

1.  Quando ti trovi a vivere una data esperienza che sembra importante e che ti coinvolge emotivamente, pensa di spostarla avanti tra venti o trent’anni.

Nota gli aspetti, le persone, e fai una valutazione… Cosa ne pensi, ora, tra 20/30 anni?

L’esperienza ha perso il significato che gli davi?… Allora lascia perdere, quella non è la battaglia giusta! Rinuncia ad investirci anche solo un altro secondo… Ricorda: è un secondo in più che puoi dedicare a qualcosa di più importante per te!

Se invece ce l’ha ancora, se senti la spinta emozionale, la motivazione giusta… allora questa è la tua battaglia e vale la pena investirci tutta la tua energia e determinazione per combatterla.

2. Quando ti accade di essere  arrabbiato con qualcuno  e vuoi ritrovare la serenità e la calma interiore: chiudi gli occhi ed immagina questa persona come un bimbo piccolissimo, con le guancie rosee e gli occhietti furbi. In fondo sai che un bimbo non può fare a meno di commettere errori … ed ognuno di noi, una volta, è stato bambino!

Ed ora immagina di mandare avanti le lancette del tempo fino a che quel bambino non abbia cent’anni ed è diventato un vecchietto con un piede quasi ormai nella fossa.

Nota il suo aspetto fragile, con le rughe che indicano un certo grado di saggezza e consapevolezza degli errori fatti nel passato. Un giorno, non molto lontano, ciascuno di noi, vivo o morto che sia, avrà cent’anni.

Da  quei punti di vista cambia la percezione del suo comportamento, è vero?

Queste tecniche semplici ma efficaci hanno lo scopo di aiutarti a cambiare la prospettiva di valutazione nel giudicare gli avvenimenti e le persone.

Potrai così imparare a dare un significato nuovo e diverso alle esperienze della tua vita ed essere più oggettivo.

Ricorda, se scegli con cura le tue battaglie, sarai più efficiente ed avrai più energie per vincere quelle davvero importanti. Ed è questo che conta di più, non è vero?

Per cui scegli la battaglia importante che vuoi vivere…oggi e poi vai dritto fino alla tua meta!

 

Ti voglio lasciare con un breve video di una persona che ha deciso di scegliere le battaglie importanti da combattere… un grande esempio di amore per il prossimo che lo ha portato a lasciare un segno nella sua Nazione, tanto da esserne considerato il Padre.

 

 

 

 

 

Nessun commento
Lascia un commento
Nome
E-Mail (non verrà pubblicato)
Sito web
Informativa ai sensi D.LGS 30 giugno 2003 n. 196
Leggi l'informativa

Acconsento al trattamento dei dati personali

Inserire il cod. antispam: